magia rossa legamenti d'amore
  ismaell.net   ismaell.net   ismaell.net  
magia rossa legamenti d'amore

Streghe e stregoneria

di Giorgio Madail

Magie, riti, ossessioni tramandate dalla notte dei tempi, quando l’uomo muoveva i primi passi sulla terra verso il suo destino di evoluzione. La consapevolezza di possedere una dimensione magica e il particolare rapporto che essa stabilisce con la natura e tutto il creato-una dimensione sciamanica- accompagna l’uomo in tutti i tempi e in tutti i luoghi del pianeta. I poteri magici, nelle varie epoche della storia, sono stati esaltati, temuti e perseguitati ma, nonostante tutto, sono sopravvissuti, perché fanno parte della natura umana. In secoli più recenti, con l’avvento di poteri spirituali più forti e più aggressivi, la pratica magica ha conosciuto momenti di vera e propria persecuzione. Culture e riti antichissimi di origine pagana sono stati duramente repressi in Europa verso la fine del Medio Evo. Con essi si cercava di soffocare uno straordinario patrimonio di conoscenze che esaltava il rapporto tra uomo e natura in armonia con l’universo. La dimensione magica diventava così semiclandestina, praticarla significava sovente morire sul rogo dopo allucinanti confessioni strappate con la tortura. Tra la seconda metà del ‘300 e la fine del ‘700, i roghi accertati sono stati, secondo l’Encyclopedia del Robbins, circa 200.000, mentre alcuni altri studiosi come i tedeschi Soldan e Heppe, parlano addirittura di nove milioni di vittime.Comunque troppe.
Fu caccia alle streghe. Fu soprattutto persecuzione della donna che una società sessuofobica e barbara considerava sovente una sorta di strumento diabolico. La donna in quanto generatrice di vita è, sul piano simbolico, ciò che più si avvicina alla natura; rappresenta quello che i popoli “magici” precristiani veneravano come Madre Terra, simbolo di fertilità. Tutto ciò viene percepito come pagano e diabolico da una Chiesa Cattolica che lentamente cambia atteggiamento; la tolleranza del primo Medio Evo si trasforma con la Controriforma in violenza e repressione. L’ossessione del peccato identifica nella donna-strega l’espressione palese della tentazione diabolica che attraverso il sabba trascina il buon cristiano maschio all’inferno. Un pericolo mortale da combattere col fuoco, quello dei roghi. 

Torna a Archivio: Streghe

Vocabolario della Magia
A disposizione di tutti i visitatori del sito un introvabile Vocabolario della Magia e della Parapsicologia, con centinaia di voci consultabili in qualsiasi momento gratuitamente. In più è anche interattivo, e potete contribuire voi stessi a segnalare o a richiedere termini nuovi.
Ultimo aggiornamento

17 dicembre 2018