magia rossa legamenti d'amore
  ismaell.net   ismaell.net   ismaell.net  
magia rossa legamenti d'amore

Come si fa un rituale magico?

Rituale Magico

Ci sono molti modi per fare delle ritualistiche magiche. Trascurerò per scelta quelli di bassa magia, o di stregoneria e dedicherò attenzione solamente alle ritualistiche che sono abituato a fare (Alta Magia Ritualistica) e che danno quei risultati che le persone che si rivolgo a me sono abituate a vedere ed a ricevere assecondando così le loro aspettative. Credo di essere uno degli operatori a livello europeo con una tra le migliori casistiche per i risultati raggiunti.

La descrizione che andremo a fare è quella di un rituale standard, con evocazione semplice giusto per dare un’idea di cosa sia una Ritualistica Magica.

La preparazione: l’officiante, il Magus, deve innanzi tutto ricorrere a determinati paramenti che durante la ritualistica hanno una loro precisa funzione e di protezione e di “rango” di colui che interviene su determinate forze, cerca di assoggettarle e si impone ad eventuali entità (che possono essere benevole come nel caso della Magia Bianca e Rossa o malevole come nella Magia Nera.)

“Vestitosi” il Magus si avvicina all’altare dove precedentemente ha ordinato i materiali necessari (già consacrati) secondo l’ordine d’uso, controlla il numero ed il colore delle candele in base al tipo di intervento che si appropinqua a fare, e lavatosi le mani in segno di purificazione, incomincia davanti la foto, o la statuetta, o il simulacro previsto per la Ritualistica, all’evocazione di precise energie e/o entità se necessario.

Durante le Cerimonia, vengono usati specifici materiali prepararti appositamente all’intervento e consacrati solo sui dati anagrafici dell’interessato (olii, incensi, erbe, polveri….) abbinati ad orazioni comuni e formule segrete che hanno come finalità l’evocazione, la gestione, la manipolazione e l’invio energetico mirato di quanto evocato al fine di ottenere un determinato risultato.

Concluse le varie fasi della Ritualistica, il Magus si avvia alla conclusione “sconsacrando” i resti o quanto rimane di determinati materiali che poi verranno gettati in un corso d’acqua, mentre per altri, dopo averli raggruppati, li conserva per la prossima ritualistica, (ad esempio le candele) che potranno essere ancora usate ma solo per altri interventi inerenti la stessa persona.

Una ritualistica dura generalmente dai 20 ai 45 minuti. Particolari ritualistiche posso durare anche di più.

Generalmente per un caso si interviene ritualisticamente una volta al giorno in base alla ore magiche più favorevoli al bersaglio, ma ci sono casi che richiedono più Ritualistiche nelle 24 ore.

Torna a Ismaell risponde

Vocabolario della Magia
A disposizione di tutti i visitatori del sito un introvabile Vocabolario della Magia e della Parapsicologia, con centinaia di voci consultabili in qualsiasi momento gratuitamente. In più è anche interattivo, e potete contribuire voi stessi a segnalare o a richiedere termini nuovi.
Ultimo aggiornamento

12 novembre 2018