magia rossa legamenti d'amore
  ismaell.net   ismaell.net   ismaell.net  
magia rossa legamenti d'amore

Il controllo finale dopo le ritualistiche

La tradizione magica insegna che durante un lavoro esoterico non si possono fare controlli di alcun genere, ne cartomantici, ne di altro tipo, perché si andrebbe ad interferire con le ritualistiche in corso in termini negatici, andando a compromettere quel delicato equilibrio che si viene a creare durante lo svolgimento della pratica magica.

Onde per cui durante un lavoro esoterico si deve rinunciare a qualsiasi forma di indagine magica in grado di cercar di capire come stanno andando le ritualistiche, se il bersaglio è più o meno ricettivo, se le energie mosse stanno funzionando a dovere ecc.,

altrimenti in caso contrario creeremo un pericoloso momento negativo in grado di compromettere in toto o in parte in lavoro in corso, quando non addirittura, nei casi più gravi, di inficiarne completamente il risultato.

Vietata pertanto cartomanzia, la chiromanzia, la caffeomanzia, cristallomanzia, demonomanzia, ecc ecc e ogni mantica conosciuta.

Durante le ritualistiche bisogna avere pazienza, contenere la curiosità, la morbosità, il desiderio di sapere se il bersaglio riceve o meno energia, se è sensibile a quanto si sta facendo.

E’ impossibile sapere, a meno di risultati precoci, se un lavoro andrà bene o se invece ci saranno problemi che di fatto impediranno la realizzazione di quanto si sta lavorando. Dico a meno di risultati precoci, perché ci sono delle situazioni in cui già durante le ritualistiche, par la sensibilità dei protagonisti di tali interventi, le cose cominciamo a muoversi ben prima della fine delle ritualistiche e si incominciano magari a vedere dei risultati già durante il lavoro e prima della fine dello stesso.

Ma sia ben chiaro che non è obbligatorio vedere le cose muoversi prima della fine delle ritualistiche. Infatti oltre il 70% delle persone vedono le cose muoversi una volta finite le ritualistiche, e solo un 30% le vedono durante le ritualistiche.

Comunque in OGNI CASO, il lavoro va sempre finito nei tempi stabiliti ed alla fine deve essere esaminato ed analizzato con il CONTROLLO FINALE.

Solo il controllo finale ci dirà come sono andate le ritualistiche, che effetto hanno avuto sul bersaglio, quanto quest’ultimo è ricettivo a queste energie, e metterà in evidenza ogni problematica se presente e ci indicherà se tutte le cose sono a posto.

Se al controllo finale non ci saranno problemi di alcun tipo, potremmo stare matematicamente sicuri, che il risultato, anche se ancora non presente, si concretizzerà nei prossimi 60 gg.

In caso contrario, se al controllo finale verranno messe in evidenza delle problematiche o dei fattori che impediscono la realizzazione del risultato, allora si dovrà per forza di cose prendere in considerazione di dover intervenire con degli interventi riparatori e/o più potenti, per rimediare la realtà esoterica del momento e conseguentemente ottenere il risultato che ci è sfuggito per le motivazioni messe in evidenza al controllo finale.

Soprattutto per questo è importantissimo il controllo finale: per sapere se entro a breve otterremo il risultato per il quale è stato lavorato, o se invece si dovrà intervenire ancora – senza perdere ulteriore tempo – verso il traguardo desiderato.

CONSULTA ISMAELL
Per contattare Ismaell è sufficiente
cliccare qui
e compilare il modulo contatti,
un metodo veloce ed efficace.
Vocabolario della Magia
A disposizione di tutti i visitatori del sito un introvabile Vocabolario della Magia e della Parapsicologia, con centinaia di voci consultabili in qualsiasi momento gratuitamente. In più è anche interattivo, e potete contribuire voi stessi a segnalare o a richiedere termini nuovi.
Ultimo aggiornamento

17 giugno 2019