magia rossa legamenti d'amore
  ismaell.net   ismaell.net   ismaell.net  
magia rossa legamenti d'amore

Sintomi e considerazioni sulle energie negative

Alcuni sintomi delle energie negative possono essere descritti come un susseguirsi di strani malesseri di varia intensità, che vanno da frequenti capogiri a spiacevoli stati depressivi; diminuzione di memoria, difficoltà di concentrazione, senso di spossatezza con mancanza di forze, ecc. Dolori e disturbi fisici non associabili ad alcuna malattia conosciuta.
L’odio e la violenza liberano tossine che causano affezioni organiche solitamente attribuite a virus. Nell’epoca attuale, il disturbo fisico forse più comune provocato dal contatto con l’energia del male è l’infezione da virus in una qualsiasi delle sue svariate forme. Tali malattie sono caratterizzate da malessere generale e spossatezza. In realtà, molti sintomi di tali infezioni sono provocati, non tanto da virus isolabili in laboratorio, quanto dagli effetti nefasti delle tossine dell’odio, della violenza e del male in genere.
L’influsso malefico è spesso originato da persone malevoli ed invidiose. Non si può non essere colpiti dai punti di contatto esistenti tra le malattie virali dell’Europa Occidentale moderna e gli effetti provocati “dall’occhio cattivo” e/o energie negative, di bassa magia, stregoneria, quando non peggio, nelle comunità tribali. Gli stati ossessivi acuti innescati dalle forze del male, sono in genere caratterizzati da un forte senso di colpa e da una sensazione di crollo imminente.
Fenomeni del genere non si possono far rientrare negli schemi elaborati dalla psichiatria contemporanea. Fatti inquietanti che rendono conto del potere infausto di certe persone che, spinte da malevoli sentimenti, esercitano un’azione devastante sulla vittima. In tali condizioni si è realmente strumento di una forza maligna che sconvolge la mente e il corpo giungendo, in taluni casi, a distruggere l’individuo.

Energia negativa, amore e odio
L’amore o l’odio sono responsabili del bene e del male che ci accade o che capita agli altri. Eliphas Levi, era conscio dei raccapriccianti poteri di una mente perversa. Tutto quanto detto e descritto, non sono fantasie di menti impressionabili. La medicina ufficiale si è occupata di molti casi di disturbi strani ed inspiegabili, senza peraltro capirne molto. Gli psichiatri Silvano Arieti e Johannes M. Meth affermano che “LA MORTE PER INFLUSSI MALÈFICI È NOTA TRA I POPOLI PIÙ PRIMITIVI. IL PAZIENTE MUORE SENZA ALCUNA CAUSA ORGANICA APPARENTE, QUANDO TEME DI ESSERE STATO STREGATO. L’INTERPRETAZIONE DI QUESTA MALATTIA È DIFFICILE. I POCHI REPERTI AUTOPTICI IN QUESTI CASI, HANNO MOSTRATO SOLO SEGNI DI PARALISI VASOMOTORIA” (S. Arieti, Manuale di psichiatria, vol. I, Boringhieri, Torino 1969).
Questi poteri maledetti risiedono nella fisiologia occulta dell’uomo. Ogni persona emette effluvi magnetici che sono alla base della vita. La morte, infatti, è l’interruzione o cessazione o deviazione magnetica che rompe o esaurisce il centro o nodulo di un’unità umana.
Agrippa afferma: “TUTTO CIÒ CHE UN ODIO VIOLENTO PUÒ ISPIRARE AD ALCUNO, HA LA FORZA DI MUOVERE, DI ESERCITARE UN EFFETTO DISTRUTTORE; LO STESSO È DI TUTTE LE COSE CHE L’ANIMA PERSEGUE CON UN VIOLENTO DESIDERIO”. (Cornelio Agrippa, op. cit.).
Ruggero Bacone era certo che: “SE QUALCUNO CHE HA L’ANIMA MALVAGIA PENSA FORTEMENTE DI NUOCERE ALTRUI, LO DESIDERA CON VIOLENZA, NE HA L’INTENZIONE CERTA E CREDE FERMAMENTE DI POTERGLI NUOCERE, NON È DA PORRE IN DUBBIO CHE LA NATURA NON OBBEDISCA AI PENSIERI DELLA SUA ANIMA”. (Opus Majus).
Una volta che l’odio – sotto forma di male – si manifesta in tutta la sua drammaticità, ha inizio un continuo quanto inutile e dispendioso peregrinare da un medico all’altro, quasi sempre senza risultato se il dottore in medicina non è pure conoscitore di certe arcane realtà.

Come le energie negative penetrano nell’individuo
Se una persona è stanca, estenuata o depressa e se un’altra persona con il raffreddore o l’influenza si trova nella stessa stanza, il raffreddore o l’influenza non mancheranno di conficcare le zanne nell’organismo indebolito. E’ esattamente la stessa cosa quando manca energia psichica: si diventate allora vulnerabili e le nefaste suggestioni non incontrano nessuna difficoltà a penetrare dentro il corpo, dando spazio anche e soprattutto alle infestazioni larvali.
Occorre in primo luogo combattere il timore degli influssi esterni; la paura è un’emozione distruttrice poichè rende gli uomini negativi e vulnerabili agli influssi estranei, attirando le vibrazioni nefaste. Apre la porta a ciò che si teme. Occorre annientare ogni pensiero di pessimismo, di scoraggiamento, di timore e di debolezza. E dove non arriva la mente, la forza di volontà, arriva la ritualistica.

Occorre annientare l’odio, perché l’odio è l’emozione più negativa.

Torna a Ismaell risponde

Vocabolario della Magia
A disposizione di tutti i visitatori del sito un introvabile Vocabolario della Magia e della Parapsicologia, con centinaia di voci consultabili in qualsiasi momento gratuitamente. In più è anche interattivo, e potete contribuire voi stessi a segnalare o a richiedere termini nuovi.
Ultimo aggiornamento

16 luglio 2018